La guida definitiva per aprire un centro online

In questa guida abbiamo riassunto tutti gli aspetti da considerare per far partire uno studio virtuale in quanto puntiamo ad aiutarti ad avviarlo e farlo crescere il più rapidamente possibile.

giovedì,   |   Reading time: 15 min

Sei un’appassionata di yoga, un insegnate di danza o un personal trainer? Aprire la tua attività online è oramai davvero semplice.

Lavorare come professionista ti garantisce flessibilità e il controllo sul tuo lavoro. Inoltre, godrai di costi di avviamento più bassi rispetto a chi decide di far partire un centro fitness tradizionale. Per non palare dell’indipendenza da una sede fisica (e dal suo affitto). 

Per di più, ci sono innumerevoli soluzioni software a tua disposizione che ti semplificheranno il lavoro. FitogramPro, per esempio, è un software gestionale su misura per attività online. Già con la versione gratuita avrai a disposizione tutte le funzioni chiave per far partire un’attività online.

SCARICA GRATIS! Da adesso puoi ottenere la guida definitiva per avviare un centro online gratis in formato PDF!

1. Preparazione

Prima di far partire il tuo centro online, devi rimboccarti le maniche e prepararti per bene. La pianificazione è fondamentale per aumentare le tue possibilità di successo. 

Ricerca di mercato 

Durante la ricerca di mercato, analizza sia l’offerta che la domanda del prodotto che intendi offrire. Grazie alla tua analisi, potrai identificare i potenziali clienti e la concorrenza. Questo non solo ti aiuterà a creare un’offerta allettante e ad hoc ma anche a scovare la nicchia di mercato giusta e distinguerti dalla concorrenza.

Scegliere il concept giusto per il proprio centro online

Prima di tutto, devi scegliere un concept per il tuo studio online basato sui risultati dell’analisi di mercato e la tua specializzazione. Una proposizione di valore chiara, che ti distingue dalla concorrenza, ti aiuterà a posizionare con successo il tuo centro online sul mercato. Inoltre, ti permetterà di comunicare in maniera più efficace con il tuo pubblico di riferimento.

Business Plan

Scrivere un business plan può essere molto più facile di quanto si pensi. La cosa più importante è definire gli obiettivi e creare la strategia basandosi sui dati raccolti in armonia con il tipo di centro scelto. La parte più spinosa è la pianificazione finanziaria, dove devi definire il capitale di avviamento. Tuttavia, i costi per un centro online sono relativamente bassi.

Aprire un centro online – il business plan

2. L’essenziale per un centro online

La stanza per le lezioni online

Quasi ogni stanza della tua casa può essere riorganizzata per far partire un centro e dare lezioni online. Ci deve solo essere abbastanza luce e uno spazio ragionevole per poter eseguire gli esercizi. Tuttavia, deve esser separata da altri spazi della casa da una porta per limitare al minimo rumori o interruzioni inutili.

Sfondo e decorazioni 

Cerca di essere minimalista nel decorare gli spazi per il tuo centro online. In questo modo manterrai alta l’attenzione degli alunni e diminuirai le distrazioni. Alcune piante e piccoli elementi di design aiuteranno a creare un’atmosfera piacevole.

Attrezzatura sportiva 

L’attrezzatura della quale avrai bisogno varia a seconda del tipo di sport che intendi insegnare. Per le lezioni di fitness online avrai probabilmente bisogno di alcuni pesi, mentre per le lezioni di yoga online potrebbe essere sufficiente un tappetino. 

È importante notare che i tuoi studenti potrebbero non avere sempre accesso alla tua stessa attrezzatura. Pertanto, non dimenticarti di aggiungere nelle descrizioni dei tuoi corsi online una lista degli attrezzi necessari (ed eventualmente dove acquistarli). Altresì, puoi proporre alternative “creative” quali bottiglie d’acqua riempite di sabbia al posto di manubri. 

Infrastruttura tecnica per centri online

Se il nome infrastruttura tecnica ti ha spaventato, non temere, ti basta uno smartphone per poter cominciare a dare lezioni online. In un secondo momento potrai decidere di – e se – investire in una videocamera più avanzata e in un microfono. Puoi approfondire nell’articolo dedicato ai 6 consigli per la lezione online perfetta. L’importante è assicurarsi una connessione internet stabile per mantenere alta la qualità delle tue lezioni online.

Dai un’occhiata allo studio online di yogalidou.de

3. I costi per un centro fitness online 

Dopo aver discusso di cosa ti serve per far partire il tuo centro online, passiamo ai fatti. Ecco i costi che dovrai considerare:

Tabella comparativa costi di un centro online vs struttura tradizionale

L’investimento necessario per far partire – da zero – un centro online si posiziona tra i 750 e i 4.300 euro. Tuttavia, se hai già l’attrezzatura di base, i costi possono scendere a soli 100-200 euro.

Costo dell’attrezzatura per il tuo centro online

Se non hai l’attrezzatura sportiva necessaria, dovrai spendere tra i 50 e i 500 euro. Ovviamente la qualità degli attrezzi scelti e del tipo di sport influirà sulla spesa. Il prezzo di una buona videocamera è di circa 500€. Preventiva invece circa 200 € per cuffie/microfono. 

Non devi necessariamente optare per attrezzatura nuova e costosa. Puoi usare ciò che hai già o comprare strumentazione usata se hai un budget limitato. Ci sono siti che vendono ricondizionati di ottima qualità come BackMarket. 

Affittare uno spazio

Un costo importante è rappresentato dall’affitto della stanza in cui terrai le tue lezioni online. Nel migliore dei casi, avrai abbastanza spazio in casa da dedicare al tuo centro online. Se così fosse, non dovrai affrontare costi addizionali e potrai risparmiare centinaia o addirittura migliaia di euro rispetto a un centro tradizionale.  

Software: i costi

Chiaramente, avrai bisogno di una soluzione per lo streaming come Zoom, per gestire il tuo centro online. Puoi scegliere la versione gratuita o optare per il pacchetto di 13,99 euro al mese per ottenere più funzioni, per esempio. 

Avere un software per la gestione di prenotazioni e lezioni online è anch’esso essenziale. Offrire prenotazioni e pagamenti online è già uno standard del settore del fitness e irrinunciabile per centri virtuali. Con FitogramPro potrai metterti l’anima in pace: la piattaforma è intuitiva e gratuita. Ovviamente, al fianco della versione gratuita, con il necessario per partire, abbiamo anche altri pacchetti. Essi ti offrono a prezzi ragionevoli dei servizi addizionali quali lo sviluppo di un app per prenotazioni. Scopri di più.

Oltre a questo, puoi investire in software specializzati in marketing e gestione finanziaria. Sebbene i costi di queste soluzioni non siano proibitivi (attorno ai 30/40 euro mensili) non sono un must. Almeno all’inizio puoi farne a meno e considerarli in un secondo momento. 

Altri costi

Tra gli altri costi da prevedere figurano la pubblicità sui social media ed eventuali consulenze legali o fiscali. Tuttavia, essi tendono ad essere successivi, quando le fondamenta del tuo centro online sono già state gettate. Se vuoi approfondire sul marketing del fitness e pubblicità online consigliamo la lettura dell’articolo dedicato. 

Calcolatore automatico costi

Per renderti la vita più semplice e aprire un centro online in men che non si dica, abbiamo creato un calcolatore di costi. Puoi inserire quanto intendi spendere di pubblicità, quale attrezzatura hai a disposizione e in sole 7 domande otterrai un primo preventivo! In questo modo potrai farti una prima idea di cosa ti aspetta.

4. I ricavi di un centro fitness online

Per coprire i costi di avvio del tuo centro online e ottenere un profitto, hai bisogno di generare incassi stabili. Di seguito, ti presenteremo le possibili fonti di reddito, ovvero come monetizzare le tue lezioni online e ti daremo dei consigli a riguardo. 

Lezioni in diretta streaming

Innanzitutto, potrai creare delle lezioni online in diretta streaming. I tuoi clienti potranno interagire da dovunque si trovino e sfruttare al meglio la flessibilità oraria offerta. Inoltre, tali lezioni ti permettono di raggiungere un pubblico vasto assicurandoti una fonte d’ingressi robusta. 

Per creare una lezione online in FitogramPro ti bastano pochi semplici passi. Non appena avrai impostato il software (in circa 10 minuti), dovrai passare alla scelta del software per lo streaming. La scelta è tua, ogni soluziona va bene. Ciononostante, la maggior parte dei nostri clienti usa Zoom – probabilmente per la nostra integrazione nativa tra Zoom e FitogramPro.

L’integrazione di Zoom in FitogramPro

Grazie allintegrazione con Zoom, il tuo account FitogramPro sarà in grado di comunicare con il tuo profilo Zoom, automatizzando tediosi processi. 

L’integrazione crea un link in Zoom per tutte le lezioni online che hai programmato con FitogramPro. Una volta creato, questo esso viene inserito in FitogramPro e inviato ai tuoi iscritti 15 minuti prima dell’inizio della lezione. Insomma, tutto quello che i tuoi partecipanti devono fare è aprire la mail e, con un click, potranno godersi la lezione.

È importante notare che l’integrazione di Zoom è disponibile a partire dal nostro pacchetto S. Tuttavia, non è un requisito per essere in grado di dare lezioni online in diretta streaming. Infatti potrai fare lezione online anche con il piano gratuito. In quel caso però, in assenza dell’integrazione, dovrai prima creare i link su Zoom e copiarli manualmente su FitogramPro per far sì che possano essere inviati in automatico prima dell’inizio della lezione. 

Video on demand

Con i video on demand, portrai effettuare vendite anche mentre dormi. Infatti, vendere le lezioni pre-registrate ai tuoi clienti e generare un reddito da esse costituisce un’ottima fonte di ingressi addizionale. Il vantaggio per i tuoi clienti è la flessibilità addizionale nel visualizzare i contenuti – potranno non solo goderseli dovunque siano ma anche decidere l’orario più consono a seconda dei loro impegni. 

Altre fonti di reddito  

Se riesci ad affermarti sul mercato, ci sono diverse possibilità di monetizzazione. Per esempio, puoi trovare degli sponsor, avviare collaborazioni, creare e distribuire il tuo merchandising e anche offrire sessioni di coaching.

Proiezioni finanziarie

Il tuo reddito dipende fortemente dal numero di clienti che riesci a generare, così come dal tuo listino prezzi. Per farti un’idea del reddito per lezione, puoi usare questa formula: 

Reddito = Numero di clienti x Prezzo della classe 

Se hai prezzi e modalità d’iscrizione differenti, puoi fare i calcoli separatamente e sommare i singoli risultati alla fine. In questo modo puoi determinare approssimativamente se sei in grado di raggiungere i tuoi obiettivi o se devi fare dei cambiamenti strategici.

Calcolare costi e ricavi di un centro fitness online

5. Suggerimenti per lezioni online di successo

Anche con un concept di centro virtuale creativo e accattivante, non è sempre facile distinguersi dalla concorrenza. Il fattore decisivo per il tuo successo è la qualità delle tue lezioni online. Per questo non devi perdere i consigli che abbiamo raccolto nell’articolo per creare la lezione online perfetta

Come fare lezioni online a pagamento

Una struttura ben studiata è ciò che distingue un professionista da un amatore. Una routine ricorrente, comprensiva di riscaldamento, raffreddamento e sessioni di esercizi in sequenza logica, ti aiuterà a vincere la fiducia dei clienti. Non dimenticarti di variare la routine occasionalmente introducendo nuovi esercizi o aumentare il loro grado di difficoltà.

Interagire con i clienti

Per avere successo, devi interagire con i tuoi clienti durante le tue lezioni online. E devi farlo come se stessero frequentando un corso fitness tradizionale. Dare un riscontro sulla corretta esecuzione degli esercizi, motivare gli alunni e offrire consigli personalizzati sono cruciali per costruire relazioni durature e fidelizzare i clienti, anche nel mondo virtuale. 

Hai diversi modi per farlo. Un’opzione è quella di condurre le lezioni online in coppia con un collaboratore. Mentre uno degli istruttori mostra gli esercizi, l’altro può guidare i partecipanti. Se gestisci il tuo studio online da solo, avvalerti di due schermi e dare istruzioni durante la lezione. Non dimenticare di chiedere un riscontro ai tuoi clienti alla fine, in modo da poter continuare a migliorare!

La musica per la tue lezione online

La playlist musicale giusta può migliorare significativamente l’esperienza del cliente. Tuttavia, la “colonna sonora perfetta” per il tuo centro dipende dal tipo di disciplina che insegni: ritmi concitati per gli allenamenti HIIT, musica rilassante per lo yoga e la meditazione… Crea la giusta atmosfera durante le tue lezioni online! Puoi decidere di far partire la playlist o di condividerla con i partecipanti in modo che possano ascoltarla allo stesso tempo.

Attrezzatura per i clienti

Come già menzionato, i tuoi clienti non avranno sempre a disposizione la tua stessa attrezzatura. Tuttavia, questo non dovrebbe essere un grosso problema, dato che essa potrà essere sostituita con oggetti come libri, sedie o bottiglie d’acqua. Siate creativi e offrite alternative durante la lezione per chi non ha gli attrezzi in modo che tutti possano prender parte a tutti gli esercizi. 

6. Il momento migliore per fare lezione online

La programmazione del palinsesto ha sempre un impatto sulla frequenza – anche per le lezioni in streaming online. Secondo i dati che abbiamo analizzato attraverso il nostro sistema, gli orari più popolari durante la settimana sono tra le 18 e le 19. Questo non dovrebbe essere una sorpresa, dato che in molti terminano la giornata lavorativa e si apprestano a scaricare lo stress con lo sport. 

Tuttavia, il quadro cambia radicalmente nei fine settimana. Là i clienti prenotano le lezioni principalmente al mattino tra le 9 e le 13. Fanno eccezione le lezioni dalle 17 alle 18 della domenica, anch’esse molto richieste. 

Quindi, se stai puntando su lezioni in streaming online e non a una soluzione puramente con video on demand, devi pianificare attentamente gli orari. Ciò implica necessariamente considerare gli orari di punta, ovvero quando è più probabile che il tuo pubblico di riferimento abbia tempo da dedicare all’allenamento. Ovviamente, si raccomandata di implementare anche libreria di video on demand ben curata per fornire loro ulteriore flessibilità.

7. Il prezzo per i tuoi corsi online

Se hai eseguito con attenzione la ricerca di mercato, dovresti esserti già fatto un’idea di quale potrebbe essere il prezzo perfetto per i tuoi corsi online. 

La cosa più importante nella determinazione dei prezzi è trovare un prezzo ragionevole per i tuoi clienti e che, al tempo stesso, ti garantisca abbastanza entrate per coprire i costi generare un profitto. 

A seconda della tua strategia, puoi impostare il tariffario in modo diverso. Per esempio, per i video on demand, puoi offrire contratti mensili con visualizzazioni illimitate. Per i corsi online dal vivo, invece, sono più appropriati carnet ad ingressi o le sessioni di formazione singole. 

La qualità delle tue lezioni online e il numero di studenti per classe sono altri fattori chiave per determinare i prezzi. Per esempio, se offri classi premium per gruppi di clienti molto ristretti, va bene far pagare un prezzo più alto. Lo stesso vale per delle lezioni individuali. Per le lezioni “di massa” è impossibile seguire adeguatamente tutti i partecipanti, il che deve rispecchiarsi in un prezzo notevolmente più basso.

Una lezione online, in media, ha un prezzo medio tra gli 8 e 12 euro.

Centro fitness online – tipi di lezione a confronto e rispettivi prezzi

8. Corsi online – come ottenere visibilità su internet

Se la tua attività è pronta a partire ma nessuno dei tuoi potenziali clienti la trova, è inutile aver tempo in calcoli e piani. Ecco perché è estremamente importante promuovere i tuoi corsi online, preferibilmente con una strategia di fitness marketing adeguata. Scopri come impostare la tua. 

Come impostare una strategia di Fitness Marketing – video integrale
I social network

Sui social media, puoi raggiungere migliaia di persone gratuitamente. Si tratta di creare un profilo ben curato e accattivante, senza dimenticarsi di interagire coi propri followers. Questo canale offre inoltre la possibilità di creare pubblicità, a pagamento, che aiuta a acquisire nuovi clienti.

Sito web

Il canale principale per essere visibili nel mondo virtuale è ovviamente il tuo sito web. Là fornirai le informazioni più importanti sulla tua attività – orari, calendario dei corsi e prezzi. Se non hai ancora il tuo sito web, puoi usare il sistema per prenotazioni online gratuito di FitogramPro. Là avrai una pagina dedicata alla tua attività, dove potrai aggiungere una descrizione e permettere ai tuoi clienti sia di prenotare che di pagare le tue lezioni online! Basta condividere il link o integrarlo sui social.

Email marketing

Con l’aiuto dell’email marketing, puoi costruire relazioni durature con la tua base di clienti. Tale strumento è perfetto per mantenere i clienti informati sulle ultime novità ed eseguire campagne ad hoc per (ri)portare a frequentare coloro che sono diventati inattivi.

Sconti

Una strategia di promozioni creativa può aiutarti ad attrarre nuovi clienti e a mantenere quelli esistenti più a lungo. Sconti dell’ultimo minuto e dalla valenza limitata, omaggi per ricompensare clienti fedeli, programmi sulla falsa riga del “porta un amico”e chi più ne ha più ne metta.

Strategie marketing da non farti scappare

Come gestire il porta un amico con FitogramPro

Potrebbero interessarti anche questi articoli
Come ottenere visibilità su internet per il tuo centro

Ultimo ma non meno importante, devi considerare la protezione dei dati per le lezioni online. Per esempio, se hai sede nell’Unione europea, devi rispettare il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e le normative specifiche del tuo paese. 

Protezione dei dati e software per lo streaming

Quando scegli la tua soluzione di streaming, dovresti sempre controllare se il fornitore aderisce alle linee guida sopra citate e se raggiunge gli standard di sicurezza necessari. Per risparmiare tempo e andare sul sicuro, è meglio utilizzare software noti con sede nell’UE o negli USA come Zoom o Skype.

Proteggi la privacy dei tuoi clienti

Nella descrizione della classe o prima dell’inizio della lezione, fornisci informazioni sulla soluzione di streaming che usi. Si raccomanda che i partecipanti abbiano le telecamere accese e i microfoni spenti, in modo da poter dare loro un feedback senza che possano interrompere le lezioni. In generale, non raccomandiamo di registrare le lezioni online dal vivo, poiché sarebbe necessario ottenere l’autorizzazione dei clienti per il (ri)utilizzo delle loro immagini. 

Licenza per i brani musicali

Abbiamo già parlato dell’importanza della musica per creare la giusta atmosfera. Tuttavia, dovresti scegliere musica royalty-free, ovvero che è riproducibile a fini commerciali senza la necessità di pagare una commissione. Inoltre, una buona alternativa è quella di condividere la playlist selezionata con i partecipanti in anticipo. Così i tuoi alunni potranno riprodurre la musica da soli a casa.

Alternativamente, si può optare per servizi a pagamento quali SoundrackYourbrand.

10. Conclusioni

Come hai visto, ci sono davvero molte considerazioni da fare prima di aprire un centro e poter fare lezioni online di qualità. E sebbene le lezioni online hanno alcuni vantaggi rispetto alle lezioni tradizionali, il tuo progetto dovrebbe essere ben ponderato per aver successo!

Potresti aver pronto tutto in una giornata ma non farti prendere dalla fretta. Datti tempo per pianificare adeguatamente tutti i dettagli del tuo progetto. Ricerche di mercato, set-up tecnico, analisi finanziaria su costi e ricavi, ricerche sugli orari delle lezioni, sui prezzi e come ottimizzare la pubblicità – tutto questo gioca un ruolo importante per aprire un centro online con lezioni in diretta streaming di successo.

Ti auguriamo tanto divertimento e… buona fortuna! 

More from Fitogram:

La guida definitiva per aprire un centro online

In questa guida abbiamo riassunto tutti gli aspetti da considerare per far partire uno studio virtuale in quanto puntiamo ad aiutarti ad avviarlo e farlo crescere il più rapidamente possibile.

strategie di marketing per palestre

11 passi per il futuro – strategie di marketing per palestre

Scopri le migliori strategie di marketing per palestre e centri fitness per prepararsi al futuro. Cosa non trascurare in 11 punti.

Riapertura palestre calcola capienza massima

Riapertura anticipata palestre: gestire gli ultimi preparativi

In questo articolo faremo un piccolo riassunto delle misure da rispettare sia dando qualche consiglio di gestione sia aiutando i nostri lettori a capire quante persone possono allenarsi nella loro attività.