Fitness & app di gestione prenotazioni. Perché ora è il momento giusto?

Perché adesso è il momento giusto per sviluppare un'app di gestione di prenotazioni per il proprio centro fitness? La nostra analisi.

giovedì,   |   Reading time: 10 min

app prenotazione palestre e fitness

La nuova stagione è iniziata, come ti sei attrezzato? Hai un nuovo tariffario? Nuovi corsi? Ti sei già digitalizzato? Offri già un software per gestire prenotazioni e abbonamenti? Come ben saprai già FitogramPro si specializza proprio in questo. Si tratta di un portale che ti offre gratuitamente, uno strumento di prenotazione e gestione per la tua attività. Scopri come usarlo per gestire lezioni online o per gestire le prenotazioni per la tua palestra.

Ma cosa fare se vuoi qualcosa di ancora più personalizzato? Qualcosa che lasci i tuoi clienti in uno stato di WOW per alcuni secondi. Qualcosa che li trasporti in una nuova realtà, nella quale interfacciarsi con la tua attività diventa, ancora più comodo e… a portata di pollice: un’app per esempio. In questo post esploreremo perché è un’ottima idea investire in un’app di gestione di prenotazioni e abbonamenti. O almeno iniziare a considerarlo.

Leggi tutto o parte dell’articolo, ecco la struttura per i frettolosi: 

  • Rebranding con un app prenotazioni: l’impatto comunicativo 
    • Esempi di rebranding 
  • Semplificazione grazie ad app di gestione di prenotazioni & agenda
  • Offerte ad-hoc e fidelizzazione 

Rebranding: l’impatto comunicativo 

Curare la propria immagine, rinnovarla, ovvero fare rebranding, gioverà tanto alla visibilità online come all’aumento passaparola. La crescita della tua attività passa anche per questo.

Abbiamo già parlato più volte dell’importanza del fitness marketing e del come fare massimizzare sia la tua presenza sui vari canali digitali (approfondire qua: articolo e webinar). Non solo, abbiamo già approfondito anche aspetti come l’uso di strategie di prevendita e passaparola (scopri di più). In entrambi i casi si tratta di strategie di comunicazione che veicolano strategie di business.

La comunicazione gioca un ruolo chiave spesso sottovalutato da piccole e medie realtà a causa dell’erronea percezione che qualsiasi attività di fitness marketing sia troppo costosa. Ma non è così ed è necessario riconoscere l’importanza di tali attività per assicurarsi il successo.

Proprio quest’anno, volenti o nolenti, le linee tra il digitale e il reale si sono sfocate. Pertanto un investimento nell’immagine dell’attività non farà che portare benefici maggiori, creando un vantaggio competitivo per coloro che decideranno di svecchiarsi ed allinearsi alle nuove esigenze di mercato.

In questi periodi di incertezza la prima reazione è rifugiarsi in processi noti, chiudersi al cambiamento. In pratica esatto contrario di ciò che è necessario per fare di in problema un’opportunità! 

Il cambiamento del fitness

Buona parte delle attività fitness si svolge adesso a cavallo tra lezioni online e offline. Innegabile. E questo con tutte le implicazioni del caso: nuovi tariffari, con pacchetti solo offline, solo online o altamente flessibili che, prevedendo entrambi. E proprio grazie a questa nuova declinazione del mondo del movimento, molte attività, dallo yoga al Pilates passando per le accademie di Danza, sono riuscite a far della crisi un’occasione unica per proporre abbonamenti innovativi, talvolta con un costo premium.

Si tratta quindi di creare un’offerta nuova che si prefigura di aumentare i futuri margini, mettendo una pezza ai mancati ingressi dei mesi scorsi ed accomodando, al tempo stesso, le necessità di una clientela sempre più sofisticata ed esigente. Qua trovi un approfondimento sul tema fitness ibrido e la nostra ultima analisi di mercato

Perché, quindi, proprio un’app per fare rebranding? Da un punto di vista comunicativo si tratta di dare una svolta d’immagine definitiva in un momento chiave per il cambiamento. Un piccolo rinnovo del logo e di parte degli arredi sosterranno il tutto e creeranno la percezione di un prima e un dopo.

Innanzitutto, come ben sai, molti investimenti, dai nuovi macchinari all’ampliamento del portafoglio di servizi, tendono ad essere introdotti nei mesi di Settembre ed Ottobre. La ragione è cristallina, con la nuova stagione si introducono novità per rinnovare l’interesse ed attrarre una nuova clientela. Alla fine perciò non stiamo consigliando niente di nuovo. Piuttosto stiamo aggiungendo un qualcosa che sosterrà il tuo rebrandig in modo sostanziale.

Tuttavia questa stagione in particolare è lontana anni luce dalla normalità. Stavolta non solo c’è il ritorno alla palestra, tipico di Settembre, in un tentativo di preparazione più o meno goffo ai Panettoni natalizi, ma piuttosto un riavvicinamento all’attività fisica in sé. Possiamo tranquillamente parlare del restart dopo l’Evento che ha maggiormente segnato le abitudini del cliente fitness nelle ultime decadi.

In altre parole, anche Mario, iscritto da 5 anni, quest’anno tornerà – ma sarà un’altra persona. Strano no? Ognuno di noi si rende conto giorno dopo giorno di nuovi comportamenti e reazioni che – prima – erano talvolta impensabili.

Ed è proprio con l’innovazione, come lo sviluppo di un’applicazione – poi correttamente pubblicizzato con una narrativa vincente – che questa vecchia ma nuova clientela, assieme a molti altri, potrà essere fidelizzata.

Riassumendo:


1- La stagionalità assume quest’anno un’importanza simbolica
2 – I clienti si sono abituati a nuove modalità di fruizione del fitness in digitale 
3 – L’app potrà segnare un prima e un dopo del tuo centro allineandolo alle nuove esigenze di un mercato sempre più digitale 
4- L’app potrà creare un vantaggio competitivo (soprattutto se nella tua zona molti centri ancora non si sono attrezzati, nascondendosi nella “comfort zone” e chiudendosi al cambiamento)

Se hai già letto alcuni dei miei pezzi sai bene che per quanto possa divertirmi a parlare in forma astratta di rebranding, value creation e user experience, cerco di allontanarmi da tecnicismi inutile e dare esempi concreti. Ecco pertanto un caso che, dal mio punto di vista rappresenta un’ottima fonte di ispirazione sul come, una volta sviluppata un’app essa possa essere usata in modo vincente nella narrativa del centro. 


Il Caso di Sonkei Dojo

Sonkei Dojo fa parte dei nostri partner ed opera a Torino nell’ambito delle arti marziali. Durante il lockdown, ha deciso di fare un upgrade, attivando uno dei nostri servizi addizionali a pagamento: il pacchetto M, che comprende anche un’app di gestione prenotazioni totalmente personalizzata. Tutte le funzioni del pacchetto qua.

Così si sono assicurati uno strumento di prenotazione ancora più comodo rispetto al calendario interattivo (piano free)… ma non solo. Grazie a un’app per prenotazioni e navigazione del palinsesto, hanno uno strumento di fidelizzazione clienti e fitness marketing. Eh sì, con l’app, si possono mandare anche messaggi in chat e notifiche push. Per non parlare della sezione news (collegata alla propria pagina Facebook).

Chiaramente, con un qualcosa del genere le possibilità di comunicare attivamente con i clienti aumentano. E ovviamente, il tutto ha un impatto sulla media tanto delle vendite che delle prenotazioni per cliente. 

Come è stata lanciata l’app prenotazioni

Sonkei ha deciso di passare all’app soprattutto per lanciare – allora – le loro nuove lezioni online. Ed ecco come hanno lanciato l’app: con un video. Ma non preoccuparti, l’app potrà supportarti anche se non hai lezioni online!

Sfruttando l’app per le prenotazioni, Sonkei ha adottato un’ottima strategia di comunicazione. Il messaggio è chiaro e d’impatto che si allinea al cambiamento in fitness ibrido. Inoltre, il video ha carattere istruttivo, e facilita i clienti al passaggio al nuovo sistema di prenotazione per la palestra.

Facile, semplice, d’impatto. Vincente.

Tornando al video, si tratta di un video che hanno caricato sul loro canale YouTube. Sebbene non tutti si siano cimentati nel montaggio video, non si tratta più di un artilugio impossibile da riprodurre. Tutti possono riuscirci. Se proprio non te la senti, puoi sempre collaborare con qualcuno. Mettiti in contatto con freelancer della zona, o dai un’occhiata su Upwork: a somme abbordabili riuscirai sicuramente ad avere un video promo con i controfiocchi pronto a captare l’attenzione del pubblico. Non hai un canale Youtube per caricare il video? Aprilo. Oppure usalo su Instagram TV o integralo sul tuo sito web! 

Da notare che il video, ha un tono leggero e giocoso, che attira immediatamente l’attenzione. Al contempo però, come accennato, ha una funzione educativa, spiegando in semplici passaggi ai clienti come utilizzare l’applicazione. L’importante, come è stato fatto brillantemente in questo caso è integrare la novità nella narrativa della tua attività. Questo ti permetterà di coinvolgere i clienti.

Semplificazione grazie a un’app di gestione di prenotazioni & agenda

Avere un’app di gestione di prenotazioni dedicata alla tua attività è un semplifica il rapporto con il cliente. E al tempo stesso lo arricchisce, semplificando in parallelo la gestione.

Un’app per le prenotazioni, funge come portale di interazione con tutti i corsi e le lezioni del tuo studio. Poter interagire con il palinsesto e poter fare acquisti o prenotare lezioni in autonomia è molto apprezzato. E per poterti far capire quanto è importante, diamo un’occhiata ai dati.

Uso degli smartphone in Italia

Per prenotare con un’applicazioni, serve uno smartphone. Ma in quanti ne dispongono e chi li usa? Innanzitutto, oramai gli smartphone sono a disposizione anche di un’utenza più avanti con l’età. Secondo i dati Statista  la penetrazione del mercato italiano si aggira già sul 50% dell’intera penisola. Tra l’altro, la cifra è destinata a sfiorare il 70% nel 2025.

Questo è un indicatore da interpretare nel seguente modo: tutti possono averTI a portata di pollice. O quasi tutti. Visto il trend, uno strumento del genere ti allinea con bisogni attuali – e futuri – del mercato. È innegabile che il 2020 abbia accelerato il cambiamento tecnologico, vuoi davvero rimanere indietro?

Clienti e gestori: i vantaggi di un app

Da gestore, un’app, col tuo nome e logo presente sulla home della miriade di telefoni dei tuoi clienti è cosa non da poco. Grazie alle funzioni di notifiche, li inviterà ad interagire attivamente con la tua attività. In pratica, sarà un tuo ecosistema dove poter portare a termine attività di fitness marketing e vendita. E al contempo, un servizio di segreteria che ti semplificherà il lavoro.

Tagliare tempi amministrativi ti permette di risparmiare denaro o di guadagnare di più. O entrambi. Infatti, puoi ridurre le ore di lavoro del personale di segreteria. Oltretutto, se sei tu stesso/a la tua segreteria – come spesso accade -ti libera tempo. Quel tempo in più potrà essere quindi usato per una lezione online addizionale. O magari un nuovo corso di formazione per il personale. Oppure per mettersi per una buona a leggere il nostro articolo sul marketing per palestre!

Per un cliente, avere un app a propria disposizione offre diversi vantaggi.

  • Comodità di poter controllare in tempo reale i posti disponibile
  • Comodità di potersi prenotare o acquistare con due colpi di pollice e uno swipe
    Poter tenere sotto controllo le scadenze dei propri abbonamenti nel proprio profilo
app prenotazione palestre: vantaggi per il cliente
Photo by CardMapr on Unsplash

Offerte ad-hoc e fidelizzazione

Come accennato nel primo paragrafo, con l’app personalizzata di FitogramPro, è possibile mantenere un rapporto molto stretto con i clienti. Innanzitutto la sezione comunicazioni che permette di collegare l’app alla tua pagina Facebook, cosa significa? Che direttamente dentro la tua app personalizzata tutti i post e le novità che pubblicherai su Facebook saranno sotto gli occhi dei tuoi clienti. Questo aumenterà di riflesso il loro livello di interazione ed interesse. Insomma, le offerte che già stai pensando per il periodo natalizio quest’anno andranno alla grande.

Se poi, utilizzando Fitogram ti sei spinto oltre e hai cominciato a usare funzioni avanzate come i tag (scopri di più), magari per differenziare utenti che sono “storici” da quelli “nuovi” potrai, per esempio, mandare alcune notifiche push con un offerte personalizzate. Comodo no?

Questo approccio personalizzato con il cliente garantisce successo soprattutto in strutture di piccole dimensioni. In quel caso, si deve competere con le grandi palestre low cost. Pertanto il trattamento dei clienti gioco un ruolo chiave di differenziazione. Se fai parte della categoria consigliamo di posizionarti come fitness boutique (leggi l’articolo a riguardo)

Conclusione 

Il mercato ci indica che le abitudini dei consumatori sono cambiate in direzione di un’esperienza sempre più digitalizzata. Proprio ora, con la nuova stagione, un’app può entrare a far parte di una strategia di fitness marketing mirata. In un momento che diventa simbolico per il riavvicinamento all’attività fisica, un investimento in questo senso può giocare un ruolo chiave per il successo della tua attività.

Non solo potrai garantirti un vantaggio competitivo e importi come avanguardia ma riuscirai al contempo a semplificare la tua gestione. Il tutto, migliorando l’esperienza dee clienti. Segna un prima e un dopo per la tua attività! Passa adesso a un app personalizzata!

Sei già un utente FitogramPro? Vai sotto il tuo profilo FitogramPro e passa al piano M e dotati di un app! Scopri di più qua, oppure…

Scrivici su WhatsApp per saperne di più!

Ti aspetto!

More from Fitogram:

La guida definitiva per aprire un centro online

In questa guida abbiamo riassunto tutti gli aspetti da considerare per far partire uno studio virtuale in quanto puntiamo ad aiutarti ad avviarlo e farlo crescere il più rapidamente possibile.

strategie di marketing per palestre

11 passi per il futuro – strategie di marketing per palestre

Scopri le migliori strategie di marketing per palestre e centri fitness per prepararsi al futuro. Cosa non trascurare in 11 punti.

Riapertura palestre calcola capienza massima

Riapertura anticipata palestre: gestire gli ultimi preparativi

In questo articolo faremo un piccolo riassunto delle misure da rispettare sia dando qualche consiglio di gestione sia aiutando i nostri lettori a capire quante persone possono allenarsi nella loro attività.